martedì 31 marzo 2009

Effetto serra? Per il Pdl non esiste!!!

I cambiamenti climatici non esistono. E se esistessero farebbero un gran bene. Parola di Pdl. Non è una barzelletta. E' una mozione che porta, tra le varie firme di esponenti della maggioranza, anche quelle di Dell'Utri, Nania e Poli Bortone. In polemica con la Commissione europea che dà "per scontata l'attribuzione della responsabilità del riscaldamento globale in atto da circa un secolo nell'atmosfera terrestre all'emissione dei gas serra antropogenici", i parlamentari del centrodestra professano senza esitazione la loro fede scettica. Sostengono che "una parte consistente e sempre più crescente di scienziati studiosi del clima non crede che la causa principale del peraltro modesto riscaldamento dell'atmosfera terrestre al suolo finora osservato (compreso fra 0,7 e 0,8 gradi centigradi) sia da attribuire prioritariamente ed esclusivamente all'anidride carbonica di emissione antropica". repubblica.it

Eh! Certo! Dell'Utri ne sa più di professori universitari e premi Nobel! Che il surriscaldamento globale sia un' invenzione dei comunisti?!?!?!
E dato che non esiste, perche' non inquinare di più? Togliamo anche le marmitte catalitiche e rendiamo fuori legge i pannelli solari e le centrali eoliche, ma si, mettiamoci delle belle centrali nucleari o a carbone in casa!

QRcode!

"Un Codice QR (in inglese, QR Code) è un codice a matrice (o codice a barre bidimensionale) creato dalla corporation giapponese Denso-Wave nel 1994. Il "QR" deriva da "Quick Response" (Risposta Rapida), poiché il creatore pensava ad un codice che consentisse una rapida decodifica del suo contenuto. I codici QR sono maggiormente comuni in Giappone e sono attualmente il più popolare tipo di codice bidimensionale in quel paese." http://it.wikipedia.org/wiki/Codice_QR

Oggi ho aggiunto al mio nokia 6120 classic la funzionalita' di leggere i codici QRcode.
Il software si chiama UpCode.

Cinema&Rugby - Clint Eastwood: dalla Gran Torino al grande Sud Africa

E' attualmente nei cinema con il suo ennesimo capolavoro Gran Torino, ma non trova tregua Clint Eastwood. L'ispettore Callaghan degli anni '70, il cowboy senza macchia dalle due espressioni "con e senza il cappello" si è dimostrato nel corso degli anni uno dei più grandi registi al mondo. E, abbandonata la Gran Torino, a cinque anni da Million Dollar Baby Eastwood torna a parlare di sport. E, come avevamo già anticipato dieci mesi fa, lo fa parlando di rugby. Raccontando quel sogno che furono i mondiali del Sud Africa del 1995.

Matt Damon nel ruolo di Francois Pienaar e Morgan Freeman in quello di Nelson Mandela!

Leggi tutto l'articolo su Rugby1823.

lunedì 30 marzo 2009

IT e il lavoro più antico del mondo...

Lavori a degli orari bizzarri, come le prostitute
Sei pagato per rendere felice il tuo cliente, come le prostitute
Il tuo cliente paga tanto, ma è il tuo padrone che intasca, come le prostitute
Anche se sei bravo, non sei mai fiero di quello che fai, come le prostitute
Sei ricompensato se soddisfi le fantasie del cliente, come le prostitute
Ti è difficile avere e mantenere una famiglia, come le prostitute
Quando ti domandano in che cosa consiste il tuo lavoro, tu non puoi spiegarlo, come le prostitute
I tuoi amici si allontanano da te e resti solo con gente del tuo tipo, come le prostitute
E’ il cliente che paga l’hotel e le ore di lavoro, come le prostitute
Il tuo padrone ha una gran bella macchina, come le prostitute
Quando vai in “missione” da un cliente, arrivi con un gran sorriso, come le prostitute
Ma quando hai finito, sei di cattivo umore, come le prostitute
Per valutare le tue capacità ti sottopongono a dei terribili test, come le prostitute
Il cliente vuole pagare sempre meno e tu devi fare delle meraviglie, come le prostitute
Quando ti alzi dal letto dici “Non posso fare questo per tutta la vita”, come le prostitute

Fabio Treves ed il Rugby!

Ho avuto il piacere di ricevere una email dal famoso bluesman Fabio Treves, della Treves Blues Band, che si complimenta con noi di quello che stiamo facendo e che ci segnala il suo programma sul blues (e sul rugby!) che conduce su Lifegate Radio.

"Volevo avvisarti che spesso per radio-a LIFEGATE- che si sente anche a Torino, parlo del RUGBY il mio sport preferito che, come tu ben sai, è l'altra faccia del..BLUES!
Come nel BLUES ci sono valori unici come l'amicizia, la lealtà ,il non voler mai arrendersi e la voglia di vivere..
Bon prossimamente vorrei leggere alcuni aforismi riportati nel tuo sito e salutarti con affetto..tutto qui..
Spero di incontrarti quanto prima...il primo concerto in provincia di Torino è a TROFARELLO, il 22 Maggio...
A presto..BLUES e PALLA OVALE ALLE MASSE!"

Il programma radiofonico si chiama "Life in Blues" e potete ascoltarlo anche qui, oppure andare ad un suo concerto come quello del 24 maggio a Vercelli, in Piazza Cavour.

Valeria Marini...

Dal 22 aprile su Fox Life una giornata con la showgirl. E lei dice: "Per il pubblico non ho segreti. Sono una vamp ma le donne non mi odiano"

Estiqaatsi... pensa che e' bello che questa squaw non essere odiata. Estiqaatsi ha detto.

domenica 8 marzo 2009

giovedì 5 marzo 2009

Al corteo di Forza Nuova il saluto fascista del prete lefebvriano

E il prete benedì i camerati con il saluto romano. Lui è don Giulio Tam, padre lefebvriano che si definisce “gesuita itinerante”. Sabato scorso il sacerdote ha sfilato, accanto a Roberto Fiore, in testa al corteo di Forza Nuova a Bergamo: più che altro una parata militare, con i militanti forzanovisti che hanno marciato per le vie del centro muniti di caschi e bastoni. Tra saluti romani, “boia chi molla” e qualche “Sieg Heil”, la manifestazione ha accompagnato l’inaugurazione della nuova sede del movimento di estrema destra. Repubblica.it

Guardando le foto si rimane davvero spaventati e sconcertati... primo un prete, i cui comandamenti sono rispetta il prossimo tuo come te stesso, porgi l'altra guancia, etc... che si fa vedere assieme a dei violenti e razzisti... secondo è proprio il fatto di vedere da subito un corteo con caschi e bastoni che fanno capire che le intenzioni non sono pacifiche... e, nonostante tutto, ancora non si fa nulla per vietare tutto cio'.
Altra cosa decisamente fastidiosa e che la chiesa abbia riallacciato i rapporti con il movimento lefebvriano (revocando al scomunica a quel prete negazionista di cui non ricordo il nome).
Forse Ratzinger la pensa allo stesso modo?

Il meteo...

A New York...
A Washington...
A San Francisco...
A Las Vegas...
A Cancun...