giovedì 30 aprile 2009

Silvio e le veline.

Mi suscita ilarità la notizia che Veronica Lario, la moglie "ombra" di Silvio Berlusconi, si sia scandalizzata ed offesa che suo marito cercasse di avere come candidate veline e prezzemoline (tra le quali spicca Angela Sozio ex concorrente del Grande fratello 3 che fu fotografata nella villa di Arcore, insieme ad altre sgallettate, mentre teneva per mano il buon Silvio) per il Popolo Delle Libertà (le sue).

La signora Veronica dice: "In Italia la storia va da Nilde Jotti e prosegue con la Prestigiacomo. Le donne oggi sono e possono essere più belle; e che ci siano belle donne anche nella politica non è un merito nè un demerito. Ma quello che emerge oggi attraverso il paravento delle curve e della bellezza femminile, e che è ancora più grave, è la sfrontatezza e la mancanza di ritegno del potere che offende la credibilità di tutte e questo va contro le donne in genere e soprattutto contro quelle che sono state sempre in prima linea e che ancora lo sono a tutela dei loro diritti.
Qualcuno ha scritto che tutto questo è a sostegno del divertimento dell'imperatore. Condivido: quello che emerge dai giornali è un ciarpame senza pudore, tutto in nome del potere".

Silvio, da parte sua nega tutto: "ha creduto a quello che hanno messo in giro i giornali. Ex show girl in lista? Ma quando mai. E' tutta una manovra della stampa di sinistra. Mi sembra che la situazione sia molto chiara, c'è una manovra montata dalla stampa di sinistra e dell'opposizione sulle nostre liste con notizie assolutamente infondate. Mi spiace che la signora (ovvero la moglie, ndr) abbia creduto alla stampa".

Silvio nega, nega sempre tutto, dice bianco, ma poi nega, lui ha detto nero. Barbara Matera, ex annunciatrice Rai, è una delle candidate del Pdl alle prossime elezioni europee. "L'ho conosciuta tramite Letta - ha spiegato il presidente del Consiglio - perché è fidanzata con il figlio di un prefetto amico del sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Il premier rivela poi che "è bravissima" e che ad ogni comizio la presenterà "e la lascerà parlare". E non dimentichiamo Mara "ArfCarf" Carfagna!

A contorno di questa viscida vicenda, che dovrebbe solo fare sorridere, amaramente, ma sorridere, c'e' anche la reazione indignata del fan (si, fan, come di un calciatore, di una rock star, come se fosse un mito) che si riuniscono in fan club (zOMG!), che con se la prendono con la "Signora Veronica", invece che con il Cavaliere.

"Le esternazioni della signora Lario lasciano esterrefatti, se voleva ricordarci che esiste l'ha fatto nel modo peggiore","Ha perso una buona occasione per stare zitta. Troppo comodo fare la moglie di Silvio, goderne gli agi e poi attaccarlo", "Non sei mai stata una grande attrice e hai una vita da favola grazie a tuo marito. Piantala di infangarlo", "Ricorda che Silvio ti ha visto al cinema in Attila il flagello di Dio, non alla catena di montaggio come in Ufficiale e Gentiluomo...", "Ma chi era prima Veronica? Certo che sputare nel piatto che ti ha permesso la bella vita...", ...

Ah, già, pure Veronica era nel mondo dello spettacolo... e tra le altre cose la stampa straniera ci prende anche questa volta per i fondelli. Per favore, la prossima volta, potete votare una persona un po' più seria?

domenica 19 aprile 2009

Vauro contro Vespa

Vauro per aver fatto vignette molto acide sulla ricostruzione in abruzzo, e sull'uso strumentale ed indecente dei giornalisti per fare ascolti e' stato sospeso dalla RAI. Vespa, invece, no. Ma ve lo ricordate in mezzo alle macerie, con gli occhi lucidi, i violini come musica di sottofondo, e quell'orsacchiotto di peluche in mano? Vespa e' davvero disgustoso, e non dimentichiamo che l'80% dei mezzi di informazione in Italia e' sotto controllo di Berlusconi. Non dimentichiamo.

sabato 18 aprile 2009

Puzzette sotto controllo!!!

Guardando un terribile reality show inglese su discovery channel sono venuto a conoscenza di un incredibile prodotto che diventerà fondamentale nella vita di tutti i giorni, le mutande anti-scureggia. Il prodotto si chiama Under-Ease, ed e' in pratica un sacchetto di plastica a forma di mutandone più scomodo ed orribile di un famoso "mutandone della nonna" che sul retro ha una apertura chiusa da un filtro al carbone attivo, che deodora i gas in uscita generati dalla flatulenza, gas conosciuti meglio con il nome di "puzzette". Mai più senza.

martedì 14 aprile 2009

Intesa Sanpaolo - Per fiducia

Tre cortometraggi firmati da Ermanno Olmi, Gabriele Salvatores e Paolo Sorrentino, tre storie che raccontano la solidarietà, il coraggio, il senso del dovere. E’ il progetto “Per fiducia” sostenuto da Intesa Sanpaolo, che attraverso il cinema vuole raccontare i valori positivi che animano il nostro Paese.

In particolare e' da citare il corto di Paolo Sorrentino, visto in tv di recente, che ha come ambientazione il rugby, dal titolo "La partita lenta": lo sport come metafora della vita, al centro della scena una partita di rugby girata magistralmente in bianco e nero dal regista del "Divo" e del "L'uomo in più", protagonisti del cortometraggio sono la famiglia e l'amore.

Su youtube.com ci sono due versioni, una da tre minuti (quella che ho visto in tv) ed una da dieci minuti.

Il sito ufficiale di del progetto http://www.perfiducia.com/#/homepage ed il link diretto al corto di Sorrentino http://www.perfiducia.com/#/film-sorrentino.
Grazie a MC per la segnalazione!

giovedì 9 aprile 2009

Energia Nucleare? No grazie!

"Il comitato di affari PDL e PD-meno-elle ha deciso che il nucleare si deve fare. Il futuro economico, energetico, industriale dell' Italia è legato al nucleare. I media si sono subito allineati, sanno che l' opinione pubblica è contraria. Nelle prossime settimane, nei prossimi mesi, attraverso dati, pubblicazioni scientifiche, testimonianze, video, interviste dimostrerò il contrario. Non è difficile.
Nucleare? No grazie.
Nel 1987 venti milioni di italiani hanno votato un referendum contro il nucleare. Scajola e la Marcegaglia contano più della volontà degli italiani? Chi li autorizza a prendere decisioni a nome del popolo italiano?
Si vuole il nucleare? Si tenga un nuovo referendum. Se gli italiani voteranno a favore, allora si potrà fare. Altrimenti no. Non si possono costruire centrali nucleari ignorando il risultato di un referendum popolare.
Scajola vuol fare lo sconto sulla bolletta a chi acconsentirà alle centrali nucleari vicino a casa. Dia lui l' esempio con una discarica di scorie nucleari nel suo giardino. La bolletta gliela pago io.
Ci sono molti comuni denuclearizzati in Italia, comuni sovversivi, sobillatori, pericolosi organizzatori di energie alternative. Ma non sono ancora abbastanza. Chiedo ai sindaci di esporre il cartello: Comune denuclearizzato sotto il nome del loro paese. E il miglior benvenuto per chi lo visita."
http://www.beppegrillo.it/iniziative/nucleare_no_grazie/

mercoledì 8 aprile 2009

Portable Ubuntu!

Portable Ubunti e' un sistema operativo ubuntu che gira come se fosse un'applicazione Windows.
Questo sistema e' stato creato con Colinux Kernel, Xming X server e Pulseaudio serverper Windows.
Portable Ubuntu e' un utile strumento per testare Ubuntu e le applicazioni Linux senza modificare il sistema partizionandolo o formattandolo.

Portable Ubuntu for Windows is a Ubuntu system running as a Windows application.
This system is built with the Colinux Kernel, Xming X server and Pulseaudio server for Windows.
Portable Ubuntu for Windows is a useful tool when you need to move yourself to other machine that have Windows as operating system.

http://portableubuntu.sourceforge.net/

Endless Pool!

Endless Pool e' un sistema che converte qualunque mini-piscina in una piscina senza fine, permettendo di nuotare senza fermarsi mai; genera una corrente d'acqua che trasforma la piscina in una specie di "tapis roulant" (quelle macchine per correre che si trovano nelle palestre con il tappeto sotto i piedi che scorre) acquatico.
E' possibile regolare il flusso dell'acqua per potere variare stile di nuoto e difficoltà dell'esercizio.
Guardate i video che ne spiegano il funzionamento.

http://www.endlesspools.com

martedì 7 aprile 2009

Plug Into The Smart Grid!

La General Electric ha messo su un sito dove si puo' giocare con un po' di Augmented Realty (in italiano Realtà Aumentata). Si stampa un foglio, lo si mette davanti alla webcam, ed appare un piccolo mondo 3D che si muove a seconda di come venga mosso il foglio di carta.
Il sito si trova al link http://ge.ecomagination.com/smartgrid/.

Prevedere i terremoti o adeguare gli edifici?

Riporto alcuni passi dell'articolo di Marco Cattaneo a riguardo del terribile terremoto in Abruzzo. Potete leggere tutto l'articolo sul suo blog.
L'impressione e' che la gente, i media e le istituzioni guardino il dito e non la luna, si concentrino su battibecchi inutile e stupidi, invece di inquadrare il problema per quello che e' in realtà, perchè gli edifici "vecchi" non sono stati adeguati a norme antisismiche, e perchè gli edifici nuovi non sono stati costruiti con criteri antisismici?

La prima informazione, doverosa, è che secondo la comunità mondiale dei sismologi, al momento attuale non è possibile prevedere i terremoti.

[...]

Come avrete appreso dalle cronache, la polemica nasce dalla denuncia per “procurato allarme” che ha colpito in settimana Gioacchino Giampiero Giuliani, un tecnico dell’Istituto nazionale di astrofisica che lavora come collaboratore presso i Laboratori del Gran Sasso dell’INFN. La cronaca, e i riferimenti alla vicenda, li trovate facilmente in rete.

Ma è bene metterli in ordine.

24 marzo. Qui Giuliani dice: “Mi sento di poter tranquillizzare i miei concittadini, in quanto lo sciame sismico andrà scemando con la fine di marzo.”

29 marzo, lo stesso Giuliani (secondo la ricostruzione del “Corriere”), annuncia al sindaco di Sulmona che di lì a poche ore la città sarà colpita da un sisma devastante. [...] un sisma c’è, ma è di magnitudo 4, e si inserisce normalmente nel contesto dello sciame sismico di bassa intensità che sta colpendo la regione ormai da mesi.

Pochi giorni dopo Guido Bertolaso denuncia l’accaduto, con parole forti, e Giuliani viene denunciato per “procurato allarme”.

26 aprile alle 3.32 ora italiana, il sisma di magnitudo 6,3 che sconvolge la parte appenninica dell’Abruzzo. [...] alle 14.26 la presidente della provincia dell’Aquila dichiarava: “Era una tragedia annunciata. L’allarme dei giorni scorsi è stato sottovalutato”.

Giuliani, chiede le scuse di Bertolaso e immediatamente viene indicato da mezzo web come una specie di eroe nazionale inascoltato.


Come si spiega che il terremoto devastante previsto per domenica 29 marzo non sia avvenuto?
Come si spiega che per il terremoto violento di questa notte non sia stato lanciato l’allarme dallo stesso Giuliani o dai suoi collaboratori? Giuliani spiega nelle interviste di oggi che il sisma era prevedibile, e che ieri sera lo vedeva anche dai sismografi. Perché non ha nuovamente lanciato l’allarme?

Si può dire “prevedere i terremoti”, se lo annuncio una settimana prima in un posto e invece succede una settimana dopo in un altro? Intendo dire: se si fosse dato retta al primo allarme si sarebbe evacuata Sulmona per un paio di giorni, immagino. Poi, tutti a casa. Il terremoto invece ha colpito più a nord, e una settimana dopo. Come si fa a dire che era una tragedia annunciata?
Lo sciame sismico in corso in Abruzzo è lì da mesi. Ma un episodio violento avrebbe potuto esserci oppure non esserci. Il 24 marzo, secondo lo stesso Giuliani, tutto si sarebbe esaurito entro pochi giorni…

Dalla cronaca, francamente, mi pare di capire che hanno ragione i geologi: non si possono prevedere i terremoti. Non con quel grado di certezza che permette di dire quanto saranno violenti e quando accadranno entro un ragionevole margine di approssimazione.

[...]

Davanti al disastro che ha colpito l’Abruzzo, però, a uno come me sono venute in mente anche altre domande, che invece non mi sembrano emergere con chiarezza. Come si è detto, il sisma abruzzese è stato di magnitudo 6,3. Lo scorso anno, a metà giugno, un forte sisma in Giappone ha provocato 13 morti, più di 350 feriti e circa 2000 persone hanno perso la casa. Ma era di magnitudo 7,2. Un confronto con i più recenti sismi italiani può dare un’idea: in Friuli, nel 1976, un sisma di magnitudo 6,4 ha provocato 989 morti; il terremoto dell’Irpinia del 1980, di magnitudo 6,9, ha provocato 2735 morti, 9000 feriti e 280.000 sfollati.

Paragonato al sisma dell’Abruzzo, quello di Iwate-Miyagi dello scorso anno ha liberato 30 volte più energia: com’è possibile che un terremoto molto più debole in Italia provochi molte più vittime e molti più senzatetto?
Credo che ce ne sia abbastanza per porsi domande serie sullo stato del patrimonio abitativo nazionale, sul grado di sicurezza dell’edilizia residenziale anche in zone notoriamente sismiche, quale è tutta la dorsale appenninica. E per chiedersi se non sia il caso di avviare un imponente intervento strutturale sul patrimonio edilizio del paese, prima di pensare a concedere l’ampliamento delle villette “fai-da-te”. Ho il dubbio, però, che queste domande non se le farà nessuno.

N.B. È peraltro singolare che in un paese a rischio sismico come l’Italia l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sia nella situazione denunciata da Leonardo Coen nel suo blog o dallo stesso presidente dell’INGV, Enzo Boschi, in questa lettera al Governo del 1° ottobre scorso.

lunedì 6 aprile 2009

Obama, sorry 4 Berlusconi!

Questa foto è fantastica, dopo le ennesime pessime figure farre dal nostro Silvio al G20 a Londra, dove anche la Regina Elisabetta si e' lamentata del suo comportamento, è sbucato a Praga, durante il primo tour europeo del nuovo presidente degli Stati Uniti, uno striscione con su scritto "Obama, Sorry 4 Berlusconi" (più o meno "Obama scusaci per Berlusconi").

mercoledì 1 aprile 2009

Aforismi sul Rugby

Ecco la mia raccolta di aforismi sul rugby ( in inglese rugby quotes o jokes) riportata dal vecchio sito; visitate la pagina spesso perchè è in costante aggiornamento.

http://www.andreapancotti.com/aforismirugby/

e questo e' l'indirizzo del mirror: http://www.mangiato.it/aforismirugby/

Se volete lasciare un commento, mandarmi un messaggio o segnalarmi un aforisma mancante lasciatemi un commento qui sotto, sarete citati nei ringraziamenti.