venerdì 29 gennaio 2010

No agli over 45!

Cosa vuole dire, che se uno perde il lavoro a 45 anni e' fottuto?

in riferimento a:

"Per tutto il 2010 più di tre imprese su quattro selezioneranno soprattutto under 35. Quasi nulle le opportunità per i lavoratori "maturi". Più contratti temporanei e meno posizioni a tempo indeterminato. Più richieste le figure commerciali e tecniche. Le aree di attività più dinamiche per impiegati, dirigenti e quadri nei risultati dell'indagine di Gidp."
- Nuove assunzioni in azienda? Sì ai giovani, no agli over 45 | Repubblica | Miojob (visualizza su Google Sidewiki)

giovedì 28 gennaio 2010

Sincronizzare il calendario del tuo cellulare con il calendario di Google? Facile!

Quello che serve e' Google Sync, da installare sul tuo telefono ed il gioco e' fatto.
Tutte le informazioni sono sul sito http://www.google.com/mobile/sync/. Sincronizza anche Gmail Google Mail ed i Google Contacts.

Per sincronizzare il mio Nokia E51 ho eseguito i seguenti passi:

1)sul sito http://www.google.com/mobile/sync/ ho verificato la compatibilità del mio telefono.

2)il sito dice che prima si deve scaricare il programma "Mail for Exchange" della nokia dal sito ufficiale http://europe.nokia.com/support/download-software/mail-for-exchange.

3)sempre dalla pagina di Google Sync ho seguito i passi per configurare il mio telefono.

4)fine!

---------------

Just for english readers, google has released a really useful functionality to sync / Synchronize your mobile phone / pda / smartphone with your Google Calendar, Gmail Google Mail and you Google Contacts., here it is the link: http://www.google.com/mobile/sync/

Bill, Silvio e la calvizie.

Pure Bill Gates ci prende per i fondelli...

in riferimento a:

"Bill Gates, torna ad accusare l'Italia di fare troppo poco per i paesi poveri e punta di nuovo il dito contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: il premier, dice, "trascura" i paesi più bisognosi. E a causa di questo comportamento, il fondatore della Microsoft ha messo l'Italia nella sua 'lista della vergogna'. Gates aveva già lanciato le sue accuse nella lettera annuale della fondazione benefica 'Bill and Melinda Gates Foundation' pubblicata lunedì scorso. Oggi è tornato sull'argomento, rincarando la dose, nel corso di alcune interviste alla stampa tedesca. "Nella comunità internazionale c'è solo un paese che ha ridotto gli aiuti allo sviluppo e questo è l'Italia", ha detto al quotidiano Frankfurter Rundschau. E poi, riferendosi alla lettera pubblicata sul sito Internet, ha spiegato: "Io la chiamo la mia lista della vergogna, ma sono felice che in questa lista fino ad ora c'è solo un Paese. Se ci fossero 10 paesi, sarebbe grave". Gates ha quindi ripetuto al giornale l'appello fatto a Berlusconi nella lettera: "Caro Silvio - ha detto -, mi dispiace che ti devo rendere la vita così difficile, ma tu trascuri i poveri di questo mondo e non credo che gli elettori italiani siano d'accordo con i tuoi tagli". Nel corso di un'intervista a un altro quotidiano, il Sueddeutsche Zeitung, Gates ha inoltre osservato: "I ricchi spendono molto di più per i loro problemi personali, come la calvizie, che per la lotta contro la malaria"."
- Bill Gates contro Berlusconi "Italia sulla lista della vergogna" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Bill, Silvio e la calvizie.

Pure Bill Gates ci prende per i fondelli...

in riferimento a:

"Bill Gates, torna ad accusare l'Italia di fare troppo poco per i paesi poveri e punta di nuovo il dito contro il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi: il premier, dice, "trascura" i paesi più bisognosi. E a causa di questo comportamento, il fondatore della Microsoft ha messo l'Italia nella sua 'lista della vergogna'. Gates aveva già lanciato le sue accuse nella lettera annuale della fondazione benefica 'Bill and Melinda Gates Foundation' pubblicata lunedì scorso. Oggi è tornato sull'argomento, rincarando la dose, nel corso di alcune interviste alla stampa tedesca. "Nella comunità internazionale c'è solo un paese che ha ridotto gli aiuti allo sviluppo e questo è l'Italia", ha detto al quotidiano Frankfurter Rundschau. E poi, riferendosi alla lettera pubblicata sul sito Internet, ha spiegato: "Io la chiamo la mia lista della vergogna, ma sono felice che in questa lista fino ad ora c'è solo un Paese. Se ci fossero 10 paesi, sarebbe grave". Gates ha quindi ripetuto al giornale l'appello fatto a Berlusconi nella lettera: "Caro Silvio - ha detto -, mi dispiace che ti devo rendere la vita così difficile, ma tu trascuri i poveri di questo mondo e non credo che gli elettori italiani siano d'accordo con i tuoi tagli". Nel corso di un'intervista a un altro quotidiano, il Sueddeutsche Zeitung, Gates ha inoltre osservato: "I ricchi spendono molto di più per i loro problemi personali, come la calvizie, che per la lotta contro la malaria"."
- Bill Gates contro Berlusconi "Italia sulla lista della vergogna" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

mercoledì 27 gennaio 2010

E ora Noemi debutta in Rai... ma dopo le elezioni!

Spero che nessuno poi si azzardi a dire che non e' vero che per entrare nel mondo della televisione non serva darla, perchè questa notizia conferma esattamente il contrario. Che migotteria la televisione! Ma davvero devo pagare il canone rai per questa schifezza?

in riferimento a:

"Piccole showgirl crescono. Noemi Letizia, la ragazza che chiama "Papi" Silvio Berlusconi (il premier fu ospite d'onore alla festa dei suoi diciotto anni), sta per coronare il suo sogno: ballare e cantare in uno show televisivo. L'entrata non sarà dalla porta di servizio. Per lei si dovrebbero accendere i riflettori di RaiUno o RaiDue. "Dite la buona notizia a Noemi: le farò fare il provino che tanto desidera. Lo merita perché è una ragazza determinata. Ma dovrà dimostrare di saper ballare e cantare prima di fare uno show". Bibi Ballandi, uno dei maggiori produttori di show della nostra tv, conferma indirettamente una notizia che circolava. Noemi da alcuni mesi vive in una casa romana, nella capitale prende lezioni private di ballo, canto e recitazione, scalpita per entrare nella prestigiosa scuderia Ballandi. Subito dopo le elezioni regionali (per evitare scandali sgraditi al premier amico di famiglia), Noemi sarà matura per una prima apparizione sul servizio pubblico: per il debutto le reti Mediaset appaiono meno indicate, per via della proprietà berlusconiana."
- E ora Noemi debutta in Rai Show in tv, ma dopo le elezioni - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Nel Giorno della Memoria...

Nel Giorno della Memoria sembra tutto così ridicolo... ci stiamo dimenticando che il fascismo e mussolini si basavano su violenza ed odio. Come alcuni gruppi parlamentari e partiti.
Perchè? I più deboli e sfortunati dopvrebbero essere aiutati, non derisi ed eliminati.

in riferimento a: I discorsi del Duce sull'iPhone record di download in Italia - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Non voglio dimenticare.

Stiamo dimenticando il nostro passato. Una guerra terribile e stupida come sono tutte le guerre, sfociata in una crudeltà disumana ed inconcepibile, organizzata con freddezza ed efficacia su vasta scala.
Questo rigurgito razzista che si mostra in Italia mi spaventa e mi preoccupa. E mi spaventa ancor di più che chi lo alimenta si professi devoto cristiano, che difende a spada tratta il crocifisso ed i suoi valori che, paradossalmente, sono tutto meno che razzisti.

in riferimento a: ANED | Home (visualizza su Google Sidewiki)

Povera Italia...

Sembra ch elo scopo sia rendere gli Italiani sempre più ignoranti e stupidi, in modo che il consenso per Berlusconi aumenti.

in riferimento a:

"In quattro licei sui sei del nuovo corso, in effetti, lo studio di province, regioni, e continenti (ma non solo: dei climi, delle economie e di tanto altro) è stato relegato all'interno di un'unica materia che, per due sole ore settimanali, prenderà il nome di "Storia e geografia". Ma solo nei primi due anni. Poi, dopo, basta. Un'ora a settimana di Storia e una di Geografia? Non si sa. E non lo sapranno con tutta probabilità al momento dell'iscrizione neppure i 500 mila ragazzini della scuola media in procinto di scegliere come proseguire gli studi."
- Proteste sulla geografia e non solo le materie sacrificate dalla riforma - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Da "ad personam" a legge "ad familiam".

Spero che anche i dementi a questo punto abbiano capito che Silvio si fa le leggi per non andare in galera.

"Da legge "ad personam" a legge "ad familiam". Estesa pure ai coimputati. Per sospendere il processo non solo per Berlusconi ma, giusto quando l'inchiesta Mediatrade marcia verso il dibattimento, anche al figlio Pier Silvio e a Confalonieri. Udc in allarme, Quirinale preoccupato. Ma il Cavaliere ha buon cuore e le sue teste d'uovo giuridiche sono pronte ad "allargare" il legittimo impedimento. Questione di ore per la modifica. Che oggi passerà il vaglio della consulta Pdl per la giustizia."

in riferimento a:

"Da legge "ad personam" a legge "ad familiam". Estesa pure ai coimputati. Per sospendere il processo non solo per Berlusconi ma, giusto quando l'inchiesta Mediatrade marcia verso il dibattimento, anche al figlio Pier Silvio e a Confalonieri. Udc in allarme, Quirinale preoccupato. Ma il Cavaliere ha buon cuore e le sue teste d'uovo giuridiche sono pronte ad "allargare" il legittimo impedimento. Questione di ore per la modifica. Che oggi passerà il vaglio della consulta Pdl per la giustizia."
- Giustizia, la legge diventa "ad familiam" Impedimento esteso anche ai coimputati del premier - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

martedì 26 gennaio 2010

FInalmente!

"Alla fine si rimangia la parola e cede. Incontri in mattinata a Palazzo D'Accursio poi l'annuncio ufficiale: Delbono si dimette. Il primo a dirlo è il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Sergio Lo Giudice (appena uscito dalla riunione), poi è lo stesso primo cittadino a dare le proprie dimissioni di fronte ai consiglieri comunali: "Mi dimetto, ma i tempi e i modi saranno stabiliti con responsabilità".

Il sindaco di Bologna fa dietrofront rispetto a quanto dichiarato solo due giorni fa, all'uscita dalla Procura di piazza Trento e Trieste: "Non mi dimetterò - disse allora dopo cinque ore a colloquio con i pm - nemmeno se sarò rinviato a giudizio". Il fascicolo in questione è quello sul cosiddetto Cinzia-gate, sul presunto utilizzo di denaro della Regione a uso privato: viaggi e spese con l'allora compagna e segretaria Cinzia Cracchi. Le accuse formulate sono di peculato, abuso d'ufficio e in seguito si è aggiunta anche la truffa aggrava"

in riferimento a: Delbono in Consiglio: "Mi dimetto" Prodi: "Gesto di grande sensibilità" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

lunedì 25 gennaio 2010

Droga alla Medie

Nel comune in cui vivo, Saluggia, negli ultimi mesi il sempre attivo e attento Sindaco Pasteris si è occupato di risolvere questioni di vitale importanza:

- Vietare il lancio del riso ai matrimoni
- Multa di 500 euro per chi non raccoglie i bisognini lasciati dai propri cani
- Emesso Ordinanza a difesa del Crocifisso

Ma con sommo dispiacere non leggo da NESSUNA parte, neanche sul sito del comune di Saluggia, che proprio alcuni giorni fà un ragazzino di soli 14 anni è stato portato via dalla scuola dalle forze dell'ordine perchè trovato in possesso di ben 19 grammi di droga, permetto che tale ragazzo ha anche precedenti per violenza. E le autorità dove sono? Le scuole MEDIE e ELEMENTARI sono piene di droga e il comune si preoccupa della "cacca" dei cani? I cittadini rimangono tutti zitti e i pochi che parlano vengono definiti "infami"?? Genitori che tacciono, bambini che non vengono aiutati.... ma dove vogliamo arrivare?

Io direi che forse è arrivata l'ora di iniziare a lavorare davvero per il nostro comune e non far più finta di preoccuparsi dei cittadini, credo che la vita e la salute dei nostri ragazzi sia la cosa più importante.

fonte http://www.crescentino.com/2010/01/droga-alla-medie-saluggia.html

Gasparri...

... un vero signore!

in riferimento a:

"«C'è uno sfigato di Ballarò che passa la vita a inseguirci ed è venuto anche qui. Solo che oggi non ci sono gossip o polemiche e non ha un ca... da fare». Maurizio Gasparri interviene dal palco della convention del Pdl ad Arezzo e sorride mentre parla del giornalista-inviato della trasmissione di Raitre Alessandro Poggi."
- Insulti di Gasparri a un giornalista «Applaudite lo sfigato di Ballarò» - Corriere della Sera (visualizza su Google Sidewiki)

sabato 23 gennaio 2010

Ennesimo processo a Belusconi... ennesima legge per tenerlo fuori di galera?

Mediaset e Berlusconi sono un coacervo di illegalità e frodi. Perchè continuare a negarlo? Vogliono riformare la giustizia, e si accaniscono contro i poveracci, ed invece i gradi evasori fiscali, i grandi farabutti, sono in libertà, anzi, sono loro che guidano il paese.

L'Idv: "Si salveranno con le loro leggi". Ancora più duri gli esponenti dell'Idv, a cominciare dal leader del partito, Antonio Di Pietro, che sul suo blog ha scritto: "La giustizia fa il suo corso, le leggi della Casta altrettanto. Il processo breve, il legittimo impedimento e la legge sulle intercettazioni, il cui iter riprenderà a breve, sono i rasoi con cui verranno recisi i processi passati e futuri, quello Mediatrade-Rti compreso. L'indignazione mostrata in queste ore per l'esito delle indagini è tutta una pantomima, Silvio e Piersilvio sanno benissimo che le leggi, con cui il 'papi' sta intasando il Parlamento mentre il Paese cade in disgrazia, li salveranno insieme ai compagni di evasione".

Scandaloso e' Alfano...

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, contesta implicitamente le accuse rivolte dai magistrati al premier, sostenendo che "Berlusconi da anni si dedica esclusivamente al bene del Paese", e non alle sue imprese. Il presidente vicario del gruppo Pdl Italo Bocchino, vicino a Fini, ritiene che "la tempistica sospetta del processo Mediatrade ci convince ulteriormente dell'esistenza di un accanimento giudiziario nei confronti di Berlusconi ed impone scelte normative per tutelare la democrazia elettorale".

in riferimento a: Mediatrade, Pdl: "Accanimento giudiziario" Piersilvio: "Pretesto per colpire mio padre" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

La canzone di Veronica Lario

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH-AH!

Un cantante britannico, David McAlmont, legge le vicende di Veronica Lario, la signora Berlusconi, e decide di scrivere una canzone. La sua voce celestiale diventa così quella di Veronica. Che canta le proprie tribolazioni sulle note di un brano del celebre compositore Michael Nyman.

«Ne ho abbastanza. È potente e ricco ma dissoluto e vecchio». Poi la voce soave intona altre accuse: «I capelli non sono i suoi e anche se i chirurghi gli hanno ritoccato gli occhi non vede quanto sia diventato volgare». Di chi si parla? Ogni dubbio svanisce nell'ultima strofa del brano: «Nella villa a Milano mi fa sentire un pezzo d'arredamento. Sempre in giro con i presidenti o con la sua squadra di calcio. E ho saputo tutto della modella bionda e magra del sud ma se non lo scopro sulla Bbc non me lo dice di certo lui».

in riferimento a: XL Repubblica - Dettaglio articolo (visualizza su Google Sidewiki)



Ecco il testo integrale:

In Rai Don Giovanni

I have had enough
He is powerful and rich
Bu he is lewd and he is old
And it’s time for me to go
On to better things
I don’t need to wear his wealth
Like a noose around my throat
I’m not a goat

His hair is not his own
And although surgeons fixed his eyes
He never sees how vulgar he’s become
I laugh and then I cry
He thinks that he’s become the king
He’s still a shameless playboy pimp
I cannot love a man with floozies
Younger than his kids

They love him for the cash
When he flashes it at the trash
Whatever anybody thinks of him
He controls the press
That I ever loved him was
My very own foolishness
Because he only wanted what he could see
But he’s never really seen me

At the mansion in Milan
He makes me feel like I’m a piece
Always running around with presidents
Or with his football team
And now I’ve heard everything about
The skinny blonde model down in the south
If it isn’t on the BBC
He won’t tell me

Eh, Lapo, Lapo...

Spero che ora si finisca di cosiderare Lapo Elkann un'icona di stile.

in riferimento a:

""Foto con una trans a Parigie Lapo pagò 300mila euro""
- "Foto con una trans a Parigi e Lapo pagò 300mila euro" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

L'educazione a rotoli...

Ecco, togliamo ancora le poche risorse che sono rimaste alla scuola dell'obbligo.

"Ma c'è di più. Il ministero, senza confrontarsi con nessuno, ha deciso di congelare il miliardo di euro di crediti che le scuole italiane vantano nei confronti del ministero per spese spesso già sostenute e di decurtare del 25 per cento i contratti di pulizia nelle scuole a favore delle cooperative esterne Decisione che ha indotto il direttore regionale della regione Piemonte, Francesco de Sanctis, alla clamorosa decisione di prorogare al 28 febbraio il termine ultimo, stabilito dal ministero, per la trasmissione del bilancio. "Si comunica che a seguito delle difficoltà rappresentate da codeste istituzioni scolastiche in relazione all'applicazione della riduzione del 25 per cento delle spese per i contratti di fornitura dei servizi di pulizia, lo scrivente ha avanzato al Miur richiesta di modifica di quanto sopra", stabilendo di fare slittare i termini dal 15 al 28 febbraio."

in riferimento a: Nuovi tagli, è rivolta nella scuola "Dovremo portare i gessetti da casa" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

venerdì 22 gennaio 2010

Inter - Milan, in campo 300 milioni di Euro in ingaggi.

Tanto per rimanere in tema di cassa integrazione e crisi...
E' scandaloso, ed e' ancora più scandaloso che la gente si accoltella per il calcio.

"Non 46 a 40 ma 153 a 127: forse la classifica di serie A dovremmo riscriverla così, in milioni di euro anziché in punti. Centocinquanta milioni di ricchi stipendi (e al al netto delle tasse) all'Inter, contro i 125 del Milan: per avere il lordo - quanto cioè le società spendono realmente - bisogna quasi raddoppiare quelle cifre. Se lo scudetto passa da San Siro e dal derby tra le due milanesi, sia chiaro che sono i soldi spesso a fare la differenza con tutto il resto del calcio italiano. Se poi capita, altrove, che i soldi siano pure spesi male, allora il patatrac è grosso: i 50 milioni buttati sul mercato e i 115 abbondanti spesi in stipendi dalla Juve (terzo monte ingaggi della serie A) non fanno più del quinto posto. Brutta storia... Poi, oltre ai soldi, certo, c'è anche il resto: i marcantoni di Mourinho e i ballerini di Leonardo, le punizioni di Sneeijder e quelle di Pirlo, i dribbling di Balotelli e quelli di Ronaldinho, ma i soldi contano sempre di più eccome. E alla fine fanno la differenza."

in riferimento a: Inter-Milan, derby di Paperoni In campo quasi 300 milioni d'ingaggi - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Nokia Ovi Maps

NAVIGATORI satellitari sul cellulare per farsi indicare la strada quando si è in macchina o a piedi, ricevendo informazioni aggiornate sul traffico. E il tutto senza pagare un euro. Il gigante dei cellulari Nokia ha rilasciato l'aggiornamento delle sue Ovi Maps che, in dieci cellulari di fascia alta, consentono di ricevere la guida vocale e altre opzioni tipiche dei gps "stand alone".

"A differenza dei produttori di navigatori stand alone, noi non facciamo acquistare mappe per diversi paesi o regioni, anche se servono solo per il tempo limitato di un viaggio di pochi giorni - ha spiegato Anssi Vanjoki, vice presidente esecutivo di Nokia - Noi offriamo gratuitamente sia il servizio di navigazione che le mappe, con tutte le funzionalità e caratteristiche sofisticate che gli utenti ora si aspettano". Oltre alla navigazione gps vocale, l'offerta Nokia include contenuti esclusivi come l'accesso alle guide Lonely Planet e Michelin.

in riferimento a: Navigazione Gps su cellulare ora sono gratis le Nokia maps - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Addio alla Geografia?

Questo governo sta distruggendo l'Italia.

"Consiglio dei Ministri del prossimo venerdì 22 gennaio dovrebbe approvare la riforma della scuola superiore. Nei nuovi curricoli dei licei e degli istituti tecnici e professionali, in via di definizione, la geografia scompare del tutto - o quasi. Non si sono sentite proteste, al proposito. Ad eccezione di quelle sollevate, comprensibilmente, dalle "associazioni di categoria" (in testa l'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia e la Società Geografica Italiana), che hanno lanciato un appello accorato (su www.aiig.it e www.luogoespazio.info). Ma c'è da dubitare che troveranno grande ascolto. I problemi che contano e appassionano sono ben altri. Anche se il territorio continua ad essere evocato, per ragioni politiche e polemiche. I confini: vengono chiamati in causa quando c'è da respingere i clandestini. Frontiere invisibili divengono muri visibili per marcare la distanza dagli "stranieri". Per alimentare domanda di sicurezza, per richiamare la comunità perduta. Il nostro piccolo mondo che scompare, schiacciato dal grande mondo che incombe. Così si invocano le ronde, senza poi formarle. E i "confini" della città sono marcati da cartelli segnaletici che, accanto al nome di città "straniere" gemellate, avvertono: non vogliamo "stranieri", guai ai "clandestini". (Quasi che i clandestini si dichiarassero come tali, apertamente, all'ingresso della città)."

in riferimento a:

"Consiglio dei Ministri del prossimo venerdì 22 gennaio dovrebbe approvare la riforma della scuola superiore. Nei nuovi curricoli dei licei e degli istituti tecnici e professionali, in via di definizione, la geografia scompare del tutto  -  o quasi. Non si sono sentite proteste, al proposito. Ad eccezione di quelle sollevate, comprensibilmente,  dalle "associazioni di categoria" (in testa l'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia e la Società Geografica Italiana), che hanno lanciato un appello accorato (su www.aiig.it e www.luogoespazio.info). Ma c'è da dubitare che troveranno grande ascolto. I problemi che contano e appassionano sono ben altri. Anche se il territorio continua ad essere evocato, per ragioni politiche e polemiche. I confini: vengono chiamati in causa quando c'è da respingere i clandestini. Frontiere invisibili divengono muri visibili per marcare la distanza dagli "stranieri". Per alimentare domanda di sicurezza, per richiamare la comunità perduta. Il nostro piccolo mondo che scompare, schiacciato dal grande mondo che incombe. Così si invocano le ronde, senza poi formarle. E i "confini" della città sono marcati da cartelli segnaletici che, accanto al nome di città "straniere" gemellate, avvertono: non vogliamo "stranieri", guai ai "clandestini". (Quasi che i clandestini si dichiarassero come tali, apertamente, all'ingresso della città)."
- Se dalla scuola (per legge) scompare la geografia - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

giovedì 21 gennaio 2010

Videogiochi, capolavori nel browser

Sono originali, sono elementari ma, soprattutto, sono gratuiti. Sono i videogame per browser, giochi a dimensione di ufficio, eppure sempre più evoluti. E che a volte, diventano quasi "arte". Ecco i migliori, tra il poetico Everydaythesamedream all'epica di Quake e Travian (testi di Ivan Fulco, a cura di Tiziano Toniutti)

EVERY DAY THE SAME DREAM
Più che un videogame, un’opera interattiva sull’alienazione nel mondo modermo. Ogni giorno, tutto ciò che ci aspetta è ripetere gli stessi identici gesti: sveglia, abiti, ascensore, auto, ufficio, lavoro, in una sorta di Groundhog Day in chiave 8 bit. Solo compiendo cinque azioni fuori dagli schemi il protagonista riuscirà a liberare la propria anima e a trovare la via d’uscita. Postfordista.
http://www.molleindustria.org/everydaythesamedream/everydaythesamedream.html

PERFECT BALANCE
L’equilibrio perfetto è una questione di rigore. Posiziona le forme geometriche sul supporto e trattieni il respiro. Solo quando la tua opera rimarrà stabilmente in piedi potrai accedere al livello successivo. In un videogioco minimalista, un’esperienza ludica elementare ma appassionante. Protofilosofico.
http://www.kongregate.com/games/ttursas/perfect-balance?acomplete=perfect

CANABALT
Il simulatore di fuga disperata che ha appassionato il popolo dei videogiocatori con la sua meccanica basata su un singolo tasto: il salto. Il protagonista corre sui tetti a velocità dissennata, superando baratri, ostacoli ed esplosioni. Quanti metri riuscirà a percorrere prima di fallire inevitabilmente nel suo tentativo di trovare salvezza? Nel suo piccolo, l’atmosfera apocalittica colpisce nel segno. Disponibile anche su iPhone. Comenoncifosseundomani.
http://adamatomic.com/canabalt/

CONTINUITY
Per trovare la strada, non serve solo l’orientamento, ma innanzitutto una strada. Muovi i pezzi di livello sulla griglia in modo tale che le piattaforme su due lati siano perfettamente contigue. Solo a quel punto il personaggio potrà muoversi da un blocco all’altro, per arrivare alla chiave e infine all’uscita. Pensiero e azione per un mix ludico che scorre fluido come un gioco del quindici. Rubikiano.
http://www.continuitygame.com/

QUAKE LIVE
Quake, lo sparatutto in prima persona nato nel 1996, si rinnova e prende la forma di un browser game per il multiplayer online. La forma è quella di Quake III Arena, la qualità di gioco non delude, l’accesso è gratuito. Non mancano classifiche globali e achievement. Richiede l’installazione di un plugin. Pionieristico.
http://www.quakelive.com/

SMALL WORLDS
L’esplorazione alla sua massima espressione ludica. Su schermo, solo un personaggio a forma di fiammifero e un enorme livello buio da esplorare, alla ricerca dell’uscita. La visuale che si amplia progressivamente, mostrandoci come microscopici topi da laboratorio in un piccolo mondo, regala una bizzarra sensazione di malinconia. Esistenzialista.
http://jayisgames.com/cgdc6/?gameID=9

TUPER TARIO TROS
Super Mario Bros. incontra Tetris, in un ibrido dall’alto livello di originalità. Nelle fasi a piattaforme si guida Mario, esattamente come nel gioco del 1985. Arrivati davanti a una barriera insormontabile, basta “passare” a Tetris e impilare i pezzi di muro che cadono dall’alto per far progressivamente scomparire l’ostacolo. Tutto questo prima che lo scorrimento laterale automatico abbia il sopravvento sul protagonista. Teniale.
http://www.newgrounds.com/portal/view/522276

SUPER KAROSHI
Uno dei numerosi episodi della serie Karoshi (dal giapponese “ucciso dal superlavoro”), platform stilizzato in cui guidare il proprio salary man? verso la morte. In ogni livello a singola schermata si affollano piattaforme, meccanismi e, immancabilmente, qualche dispositivo atto al suicidio. Ma spesso farla finita non è così facile. Nella schermata iniziale del gioco, il link al primo originale Karoshi. Alienato.
http://armorgames.com/play/3784/super-karoshi

TRAVIAN
Gestisci la tua piccola comunità medioevale, interagendo con i villaggi degli altri giocatori intorno a te. Meglio la pace o meglio la guerra? Le meccaniche sono accessibili a tutti, la sensazione di creare qualcosa è ugualmente potente. Il ritmo di gioco è lento, a tratti lentissimo, ma può generare dipendenza. Worldofwarcraftiano.
http://www.travian.it/

Fonte Kataweb.

Misa Digital Guitar, la voglio!

mercoledì 20 gennaio 2010

Estiqaatsi, pensa che i buoni vacanza del governo ...

Estiqaatsi, il Grande Capo Cherokee, mi ha appena telefonato per commentare l'iniziativa del Governo Berlusconi per i buoni vacanza destinati alle famiglie bisognose; mi ha detto testualmente: "Se nun c'ho i sordi pe' magna', me frega qaatsi d'anna' in vacanza".
Concordo appieno con lui, e penso anche che forse quei soldi piuttosto di usarli per andare in vacanza potrebbero servire per pagare le bollette, per l'affitto, per il pane, latte, etc... Estiqaatsi... e' proprio davvero saggio.

in riferimento a:

"Al via le prenotazioni per partire col buono vacanza "scontato" dal Governo. Le richieste, che si possono fare, da oggi, sul sito www.buonivacanza.it, consentiranno alle famiglie italiane a basso reddito (l'Adoc, stima che utilizzeranno l'iniziativa circa 2 milioni di persone) di poter trascorrere le proprie vacanza a un costo ridotto, per tutto l'anno, a esclusione, però, dei periodi di alta stagione."
- Via ai buoni vacanza: tutte le regole da rispettare - Il Sole 24 ORE (visualizza su Google Sidewiki)

Come si fa a non volergli bene?

Questa situazione e' vermanete abominevole. Ho un profondo schifo per la politica italiana e per chi continua a sostenere quel farabutto di Berlusconi.

"E alle proteste dell'opposizione replica Silvio Berlusconi: "Siete intellettualmente disonesti, non c'è nulla di incostituzionale". E aggiunge: "I miei processi? I legali mi sconsigliano di presentarmi, troverei un plotone d'esecuzione"."

in riferimento a: Senato, via libera al processo-breve Berlusconi: "Nulla di incostituzionale" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Passo indietro sull'obbligo scolastico

Al lavoro a 15 anni, e scoppia la polemica tra governo e opposizione. “La maggioranza fa carta straccia dell’obbligo scolastico: inaccettabili questi salti all’indietro sul tema della formazione”, dichiara l’ex ministro della Pubblica istruzione, Giuseppe Fioroni. Al centro della querelle un emendamento al disegno di legge sul lavoro, collegato alla Finanziaria, approvato questa mattina dalla commissione Lavoro della Camera, che prevede che l'apprendistato possa valere a tutti gli effetti come assolvimento dell'obbligo di istruzione. Se il provvedimento dovesse andare in porto gli studenti meno volenterosi potrebbe uscire dalle aule scolastiche un anno prima dell’attuale obbligo scolastico, fissato a 16 anni.
Ma l’Ue e tutti i più recenti studi sul capitale umano ci chiedono il contrario: aumentare la permanenza a scuola dei nostri adolescenti e ridurre la dispersione scolastica. “La maggioranza e il ministro Sacconi – continua Fioroni – hanno deciso di fare carta straccia dell’obbligo scolastico. E’ inaccettabile che, invece di intensificare gli sforzi per collegare la fase educativa alla formazione e mettere in grado i ragazzi italiani di poter competere ad armi pari con i loro colleghi nel resto del mondo, qui si decida di fare un salto all’indietro così macroscopico”.

in riferimento a: Al lavoro a 15 anni invece che in classe passo indietro sull'obbligo scolastico - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

La Mediaset licenzia...

Nonostante la Mediaset sia in ottima salute, inizia a fare out-sourcing, cedendo (licenziamenti e poi riassunzioni) i suoi dipendenti addetti al trucco ad una ditta esterna, che li pagherà il 70% di quello che prendevano in Mediaset.
Vai Silvio! I truccatori sono tutti comunisti!

in riferimento a: Sotto le finestre di Montecitorio la protesta dei truccatori Mediaset | Roma la Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

L'importante resta non far pagare Silvio per i suoi reati.

"C'è chi rimpatria milioni di euro evasi al fisco per anni e chi non vede lo stipendio per mesi. I primi resteranno ignoti, protetti dallo scudo fiscale; i secondi, invece, si conoscono bene. Alla Phonemedia, ad esempio, sono in settemila, un elenco lunghissimo di nomi e cognomi, di lavoratori che da dodici città non solo italiane assistono alla lenta agonia della loro azienda; la stessa che fino a pochi mesi fa si definiva sul proprio sito "leader in Italia dei servizi di telemarketing e business process outsorcing"."

in riferimento a:

""A Trino Vercellese abbiamo iniziato lo sciopero a novembre  -  racconta Roberto Croce, rsu Cgil -; dal 2 dicembre siamo in assemblea permanente e abbiamo attivato un presidio simbolo alle porte del paese dove viviamo a turno ormai da 50 giorni in attesa di novità che non arrivano". Il presidio è una tenda messa a disposizione dalla Protezione civile, una cucina da campo offerta dalla pro loco, un bagno chimico. Senza stipendi e quasi sempre con famiglie a carico, ogni giorno bisogna inventarsi qualcosa per finanziare la mobilitazione: "Abbiamo due fondi  -  spiega Croce - : il fondo Tenda verde è alimentato con quello che riusciamo a guadagnare facendo mercatini e con collette tra partiti e associazioni; nell'altro ci sono i sostegni che otteniamo da istituzioni. Ci compriamo il cibo, paghiamo la benzina per i colleghi che vengono da fuori". <a target="_top" href="http://ad-emea.doubleclick.net/click%3Bh=v8/3928/17/b9/%2a/r%3B221651009%3B0-0%3B0%3B45224471%3B4307-300/250%3B35145987/35163817/1%3B%3B%7Esscs%3D%3fhttp://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/economia/interna/279116458/Middle/OasDefault/Renau_Laguna_NwEco_SqIns_180110/ren_lagu_ecosquare_gen10.html/39666562333465383462313764326530?http://www.renault.it/gamma/automobili/new-laguna-sportour/promozione-laguna-sportour.jsp"><img src="http://s0.2mdn.net/2175688/300x250_lagunagenn.gif" width="300" height="250" border="0" alt="" galleryimg="no"></a> <A HREF="http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/economia/interna/279116458/Middle/OasDefault/Renau_Laguna_NwEco_SqIns_180110/ren_lagu_ecosquare_gen10.html/39666562333465383462313764326530?http://ad-emea.doubleclick.net/jump/N2263.repubblica.it/B4218280.2;sz=300x250;ord=279116458?"> <IMG SRC="http://ad-emea.doubleclick.net/ad/N2263.repubblica.it/B4218280.2;sz=300x250;ord=279116458?" BORDER=0 WIDTH=300 HEIGHT=250 ALT="Fare clic qui"></A>"
- Phonemedia, il leader dei call center lascia un esercito di 7mila fantasmi - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Il piano si sta attuando.

Ecco, il vostro Super Silvio che riesce anche questa volta a salvarsi dai comunisti ed a rovinare l'Italia. Complimenti per lo schifo in cui state gettando l'Italia.

"Si vuole salvare Berlusconi dai suoi processi. Approvate così una norma che non esiste in nessuna parte del mondo. L'Italia, culla del diritto, rinnega il diritto". Lo afferma Luigi Li Gotti dell'Idv, nelle dichiarazioni finali in aula al Senato sul processo breve. Li Gotti aggiunge: "Non sapete cosa significhi l'interesse collettivo. Il Parlamento è smarrito ed asservito".

Il disegno di legge sul processo breve "seve a poco o a nulla. Approfitta per fare un'amnista e ha il fiato corto" perchè contiene norme "incostituzionali": lo afferma, nell'Aula del Senato, il senatore dell'Udc Gianpiero D'Alia nel corso della dichiarazione di voto sul disegno di legge sul processo breve annunciando il no del gruppo al testo.

"Continueremo a pretendere che si parli in Parlamento delle questioni che interessano le famiglie, i cittadini e il Paese, a partire dalla crisi. In altri parlamenti europei in questi giorni si sta discutendo misure fiscali in favore del lavoro, delle famiglie, delle imprese. Qui discutiamo di processo breve". E' il commento raccolto dai microfoni di CNRmedia del deputato PD Lanfranco Tenaglia. "E' una norma sbagliata e pericolosa dannosa per la giustizia. Invece di dare ai cittadini processi rapidi, darà processi al macero".

"La protesta dei senatori Idv che hanno trascorso la notte nell'Aula di Palazzo Madama è azione di resistenza istituzionale nei confronti di una legge di eversione istituzionale ipocritamente denominata 'processo breve'. Quando questa legge-vergogna sarà approvata un colpo mortale verrà inferto alla cultura della legalità e ad uno stato di diritto che la attuale maggioranza sta trasformando in stato di impunità per i criminali". Lo ha detto Leoluca Orlando, portavoce nazionale dell'Italia dei Valori.

in riferimento a: Processo breve il voto del Senato - Politica - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Dai che ce la fa!

Passa la modifica al sistema giuridico, e chi e' il primo che ne beneficia? VERGOGNA!!!

in riferimento a:

"Con questa norma, quindi, lo stralcio del processo Mills che vede imputato Berlusconi verrebbe immediatamente chiuso."
- Ecco le nuove norme sul processo-breve   - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Un Paese Incivile

Ci vantiamo di tutto, vinciamo nelle barzellette, ma poi non siamo più civilizzati dei paesi dell'Africa dai quali la gente scappa. Però e' molto più importante cambiare l'assetto giuridico italiano e la Costituzione per tenere Silvio Berlusconi fuori dalla galera.

in riferimento a:

""Sempre lo stesso problema, ogni uscita con la classe diventa un'odissea. È assurdo e vergognoso portare un ragazzo disabile in gita al centro di Roma e assistere ancora a scene del genere. Una persona già con dei problemi, in questo modo, la fanno sentire ancora più in difficoltà", denuncia Patrizia Pianesi, professoressa di Lettere al Sisto V. "Dovremmo prendere un pulmino speciale ma ha un costo troppo elevato, la scuola non ha più fondi e non può permetterselo", aggiunge Antonella D’Alessandri, docente di Storia dell’Arte. Rassegnato anche Luca che spiega: “Non è la prima volte che succede. Non riesco mai a prendere l’autobus, quasi tutte le pedaline sono rotte, i marciapiedi sono senza scivoli, i musei non sono attrezzati”"
- Due ore 'prigioniero' a Palazzo Venezia rotto l'ascensore per i disabili/ Il diario | Roma la Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

martedì 19 gennaio 2010

Ancora su Craxi

Io amo Tonino!

in riferimento a:

"Ma c'è chi ha criticato fortemente l'evento di oggi al Senato. "E' davvero una vergogna la beatificazione di un pregiudicato in una sede istituzionale": così il capogruppo dell'Italia dei valori al Senato, Felice Belisario, ha commentato in una nota la cerimonia."
- Craxi commemorato in Senato Schifani: "Fu vittima sacrificale" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Come vedono Bettino gli inglesi.

Il titolo dell'articolo del The Economist dice "Un’onorificenza vergognosa "...

in riferimento a:

"Bettino Craxi, il politico caduto più in rovina nella storia dell’Italia moderna, latitante e Presidente del Consiglio per due mandati consecutivi, morì in Tunisia nel 2000, dove era fuggito sei anni prima, dopo aver perso l’immunità parlamentare dagli arresti. Poco tempo prima inoltre, alcuni manifestanti, davanti a un albergo di lusso che utilizzava come dimora a Roma, l’avevano umiliato lanciandogli delle monetine. Leader dei socialisti, dal 1976 al 1993, Craxi è stato tra gli orchestratori del sistema in base al quale i principali partiti e i loro dirigenti si alimentavano con le bustarelle estorte da aziende che gareggiavano per vincere gli appalti pubblici. Il costo di quelle tangenti era regolarmente addebitato al costo del lavoro, cosicché il sistema contribuì a ingrossare il debito pubblico che continua a tormentare gli italiani e i loro governi. Quando morì, Craxi era stato condannato a 11 anni di reclusione per corruzione e finanziamento illecito dei partiti ed era stato giudicato colpevole o incriminato in cinque altri casi. Tuttavia, gli abitanti di Milano, la sua città natale, potrebbero presto trovare una strada nominata in suo onore. Avvicinandosi il decimo anniversario dalla sua morte, che cade il 19 gennaio, il sindaco Letizia Moratti ha incaricato alcuni suoi dirigenti di trovare una strada del centro, una piazza o un parco da intitolare a Craxi. A Roma il Presidente Giorgio Napolitano ha acconsentito a ricevere alcuni delegati della Fondazione Craxi (un’organizzazione che promuove la sua “eredità politica e culturale”) e sta valutando se partecipare a una cerimonia in Parlamento. Riabilitare Craxi significherebbe dissipare le nuvole sul suo politico protetto, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Un provvedimento del 1984 del governo Craxi aveva permesso a Berlusconi, allora semplice uomo di affari, di mettere al sicuro il suo monopolio virtuale di televisioni private. Ma significa anche, come vogliono le proteste dei magistrati che lo rinviarono a giudizio, discreditare loro stessi e i giudici che lo condannarono. Tutto questo nel momento in cui Berlusconi si prepara a introdurre riforme che limiterebbero il potere della magistratura. Come fece Craxi ai suoi tempi, Berlusconi sostiene di essere vittima di una caccia alle streghe perpetrata da magistrati mossi da motivazioni politiche. “Gli italiani allora non hanno creduto a Craxi” ha dichiarato la figlia Stefania, sottosegretario dell’attuale governo. “Ma vedo che oggi credono a Berlusconi”."
- Un’onorificenza vergognosa | Italia Dall'Estero (visualizza su Google Sidewiki)

Inammissibile Previti.

Lo schifo e la vergogna non poteva essere mantenuta solo in Italia, anche figure da dementi in Europa.
Gli Europei sono tutti comunisti!

in riferimento a:

"Imi-Sir, la Corte europea di Strasburgo"Inammissibile il ricorso di Previti" STRASBURGO - La Corte europea dei diritti dell'uomo ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato nel 2006 da Cesare Previti in seguito alle vicende giudiziarie relative al processo Imi-Sir. Nel ricorso, Previti sosteneva che era stato violato il suo diritto a un equo processo e il suo diritto a non essere punito in assenza di legge. Secondo il ricorrente era stato inoltre violato il suo diritto al rispetto della vita privata."
- Imi-Sir, la Corte europea di Strasburgo "Inammissibile il ricorso di Previti" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Il caso Mills, visto dagli svizzeri.

Ricordatevi la data 11 aprile 2010. E' la data in cui il processo a Berlusconi per il caso Mill andrà in prescrizione. Alla fine Silvio ci e' riuscito. E' davvero questa l'Italia che volete?
Non battiamo neanche più gli svizzeri nelle barzellette.

in riferimento a:

"Silvio Berlusconi non si è presentato venerdì a Milano per la ripresa del processo Mills, nel quale è accusato di corruzione di testimone, e la difesa ha chiesto al tribunale di considarare non validi gli atti giudiziari redatti fino ad oggi e di ricominciare da zero il processo. « La difesa considera che gli atti non sono più utilizzabili », ha dichiarato alla stampa Piero Longo, uno degli avvocati del capo del governo italiano prima che il tribunale decidesse di riunirsi in camera di consiglio per decidere in merito. In questo processo, la procura accusa Silvio Berlusconi di aver « comprato » per 600.000 dollari una falsa testimonianza del suo ex avvocato inglese David Mills in due processi risalenti agli anni ‘90. La parte di processo riguardante il capo del Governo era stata sospesa 15 mesi fa, nell’ottobre 2008, dopo l’approvazione, in luglio, di una legge che gli garantiva l’immunità penale per la durata del suo mandato, ma quella riguardante il signor Mills era continuata. La legge sull’immunità è stata abrogata dalla Corte Costituzionale lo scorso 7 ottobre, ma dato che Mills è stato nel frattempo condannato in primo e in secondo grado in questo stesso processo, la difesa di Berlusconi ha il diritto, secondo il codice di procedura penale italiano, di chiedere che tutti gli atti giudiziari redatti nella parte precedente del processo siano considerati nulli. Se il tribunale accetta questa richiesta, significherà che il processo dovrà ricominciare da capo ma che sarà un processo nato morto, a causa della prescrizione di reato, che secondo i calcoli dell’agenzia Ansa interverrà dall’11 aprile 2010. Niccolò Ghedini, un altro degli avvocati di Silvio Berlusconi, ha annunciato che il capo del governo si presenterà al processo « quando la sua presenza sarà necessaria », precisando che due altre udienze sono previste a gennaio."
- Caso Mills : Silvio Berlusconi assente alla ripresa del suo processo | Italia Dall'Estero (visualizza su Google Sidewiki)

Che Schif...ani!

"Craxi era un uomo che sapeva decidere" e "con il suo governo, eccezionale già per la sua durata, dal 1983 al 1987, seppe restituire centralità e autorevolezza a Palazzo Chigi": lo ha detto il presidente del Senato Renato Schifani alla commemorazione del leader socialista, nel decimo anniversario della morte, in corso alla Biblioteca del Senato. "Ruppe le gabbie del consociativismo. Il famoso decreto di S. Valentino del 14 febbraio 1984 - ha aggiunto Schifani - aprì la via a una vera politica dei redditi". E ancora: "Gli anni trascorsi ci consentono un giudizio storico più sereno e obiettivo. A ciascuno di noi il compito di riflettere su Craxi e su una stagione drammatica. Per lui non ci furono sconti, ha pagato più di ogni altro colpe che erano dell'intero sistema politico dell'epoca. Fu una vittima sacrificale".

in riferimento a: Craxi commemorato in Senato Schifani: "Fu vittima sacrificale" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Il PDL rimorchio della Lega

Finalmente qualcuno che lo ammette, ma cambieranno le cose?

in riferimento a:

"Bossi ha espresso la sua opinione, noi diciamo la nostra. Il Pdl è un alleato della Lega ma non può essere la sua cinghia di trasmissione. Deve trovare una strategia indipendente, un suo radicamento, altrimenti sarà sempre a rimorchio"
- "Non possiamo stare al rimorchio del Senatur inaccettabili certe crociate contro Casini" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Tale padre, tale figlio.

Anche per diventare brigatista buisogna essere figli di qualcuno di ammanicato.

in riferimento a:

"Con l'accusa di appartenere alle nuove Brigate rosse, agenti e funzionari della Digos romana in collaborazione con i colleghi di Milano hanno arrestato due persone nel capoluogo lombardo. Si tratta di Manolo Morlacchi, 39 anni, figlio dell'ex brigatista Pierino Morlacchi, morto nel 1999 e tra i fondatori del primo nucleo brigatista con Renato Curcio, e di Costantino Virgilio, 34 anni. Manolo Morlacchi si è laureato in Storia contemporanea nel 1997 con una tesi che rimandava all'esperienza del padre Piero: "Politica e ideologia nell'Italia degli anni '70. Il caso Br". Ha scritto anche un libro "La fuga in avanti. La rivoluzione è un fiore che non muore" pubblicato da Agenzia X che racconta appunto la storia della sua famiglia e in particolare del padre."
- Blitz contro le nuove Br due arrestati a Milano - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Ferruccio Fazio e la sodomia...

Sodomia praticate a spese nostre, di noi stupidi contribuenti, grazie anche ad i sostenitori del Partito delle Libertà (le loro).

""Faremo tutto quel che è in nostro potere per non sprecare i vaccini". Così il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha risposto alle polemiche sulla scarsissima copertura vaccinale contro l'influenza A. L'ultimo bollettino dell'Istituto superiore di sanità riporta infatti che dei 24 milioni di dosi acquistate, 10 milioni sono state consegnate alle Asl e solo 870mila sono state effettivamente somministrate. Le altre, pagate dal ministero della Salute alla Novartis, sono destinate a scadere 12 mesi dopo la produzione. La copertura è stata così scarsa perché molti hanno scelto di non vaccinarsi contro un'influenza poco grave."

"Sugli squilibri del contratto (attualmente all'esame della Corte dei Conti) punta il dito anche la deputata dell'Italia dei Valori Silvana Mura, che ha domandato un'inchiesta parlamentare: "Il numero di dosi in eccesso acquistate e non utilizzate è un problema, ma è quello meno rilevante rispetto alle clausole del contratto con Novartis. Più si fa luce, più aumentano le perplessità su quello che appare un accordo capestro. Va spiegato ai cittadini perché il Ministero ha accettato di assumersi la responsabilità di risarcire gli eventuali danni collaterali del vaccino". Fazio, si legge ancora nella richiesta di inchiesta parlamentare: "Dovrebbe rispondere alle contestazioni della Corte dei Conti sulla segretezza del contratto e sulla clausola che avrebbe obbligato lo stato a pagare 24 milioni di euro alla Novartis anche nel caso in cui il farmaco non avesse ottenuto l'autorizzazione"."

in riferimento a: Fazio: non sprecheremo i vaccini abbiamo agito con precauzione - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Ferruccio Fazio e la sodomia...

Sodomia praticate a spese nostre, di noi stupidi contribuenti, grazie anche ad i sostenitori del Partito delle Libertà (le loro).

""Faremo tutto quel che è in nostro potere per non sprecare i vaccini". Così il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha risposto alle polemiche sulla scarsissima copertura vaccinale contro l'influenza A. L'ultimo bollettino dell'Istituto superiore di sanità riporta infatti che dei 24 milioni di dosi acquistate, 10 milioni sono state consegnate alle Asl e solo 870mila sono state effettivamente somministrate. Le altre, pagate dal ministero della Salute alla Novartis, sono destinate a scadere 12 mesi dopo la produzione. La copertura è stata così scarsa perché molti hanno scelto di non vaccinarsi contro un'influenza poco grave."

"Sugli squilibri del contratto (attualmente all'esame della Corte dei Conti) punta il dito anche la deputata dell'Italia dei Valori Silvana Mura, che ha domandato un'inchiesta parlamentare: "Il numero di dosi in eccesso acquistate e non utilizzate è un problema, ma è quello meno rilevante rispetto alle clausole del contratto con Novartis. Più si fa luce, più aumentano le perplessità su quello che appare un accordo capestro. Va spiegato ai cittadini perché il Ministero ha accettato di assumersi la responsabilità di risarcire gli eventuali danni collaterali del vaccino". Fazio, si legge ancora nella richiesta di inchiesta parlamentare: "Dovrebbe rispondere alle contestazioni della Corte dei Conti sulla segretezza del contratto e sulla clausola che avrebbe obbligato lo stato a pagare 24 milioni di euro alla Novartis anche nel caso in cui il farmaco non avesse ottenuto l'autorizzazione"."

in riferimento a: Fazio: non sprecheremo i vaccini abbiamo agito con precauzione - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

lunedì 18 gennaio 2010

M'illumino di meno 2010!

Venerdì 12 febbraio 2010 si celebra - in veste completamente rinnovata - la sesta edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.

M’illumino di meno (visualizza su Google Sidewiki)

La Legge e' non Uguale per Tutti

"Udienza, oggi a Milano, per uno dei processi che coinvolge Silvio Berlusconi: quello sui diritti televisivi di Mediaset. Il premier, con una lettera, ha spiegato che i suoi impegni gli impediscono di presenziare in aula. Ma la mossa più importante è quella avanzata oggi da uno dei suoi difensori, Niccolò Ghedini: il legale ha chiesto il termine per valutare l'eventualità di ricorso al rito abbreviato. Anche a dibattimento iniziato, come nel caso in questione. I giudici della prima sezione penale si sono ritirati in camera di consiglio per decidere, e poi hanno respinto la richiesta."

in riferimento a: Processo Mediaset, i giudici dicono no alla possibilità del rito abbreviato - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Nucleare a Trino?

Io non voglio una centrale nucleare vicino a casa mia e neppure lontano. Qualcuno si sta' mobilitando?

"Dopo un tam tam mediatico iniziale nel quale il Nucleare in Italia ha ripreso quota, la nuova strategia governativa prevede ora il silenzio al quale fa eco, in sede locale, una calma pericolosa. Ci pare quanto mai opportuno tornare a parlare di questo argomento ora, proprio qui nella cittadina dove tutto nacque quasi cinquant’anni fa.

Dopo l’approvazione della nuova legge sul nucleare per la nostra città e per il territorio della Bassa Vercellese si aprono prospettive molto brutte (Deposito e/o Centrale). Per fortuna 11 regioni, con in testa il Piemonte, si sono opposte al disegno governativo."

in riferimento a: Nuova pagina 1 (visualizza su Google Sidewiki)

Bettino Craxi, un uomo politico che ha fatto tanto per questo Paese.

Cose da pazzi. Lui e' la sua cricca, di cui faceva parte Berlusconi, hanno rovinato l'Italia.

in riferimento a:

"Lacrime, garofani e tanta folla hanno segnato stamattina la commemorazione di Bettino Craxi, a dieci anni dalla morte, sulla tomba nel piccolo cimitero cristiano di Hammamet, dove sono arrivati i fedelissimi di un tempo, Gianni De Michelis e Rino Formica, i ministri di oggi, Franco Frattini, Maurizio Sacconi e Renato Brunetta e, confusi tra centinaia di militanti e nostalgici, tre ministri tunisini mentre il presidente Ben Alì ha inviato un cuscino di rose rosse e bianche che sovrasta il sepolcro del leader socialista."
- Craxi commemorato ad Hammamet Presenti tre ministri e tanti fedelissimi - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

venerdì 15 gennaio 2010

Abbassare le tasse? Giammai!

Meno male che dovevano abbassare le tasse, adesso invece tassano ogni dispositivo tecnlogico dotato di memoria, quindi tutto, dai navigatori GPS, ai lettori MP3, dalle cornici digitali, tutto insomma!

"Cellulari, decoder, computer, lettori mp3: qualunque dispositivo abbia una memoria verrà colpito da una nuova "tassa", fra qualche giorno. È quanto deciso dal decreto firmato il 30 dicembre dal ministro dei Beni e delle attività culturali Sandro Bondi. Il decreto aggiorna ed estende, a livelli inauditi in Europa, il cosiddetto "equo compenso": una somma che i produttori di beni tecnologici devono versare a Siae, a "compenso" della copia privata. Cioè del fatto che l'utente può usare quelle tecnologie per fare un (legittima) copia personale di cd e film acquistati.

Finora però l'equo compenso è gravato solo su supporti (cd, dvd) e su masterizzatori. Adesso viene esteso a tutti i prodotti dotati di memoria. Un bel colpo, per Siae: "dall'equo compenso finora ha ricavato circa 70 milioni di euro. Dal 2010 passerà a circa 300 milioni, secondo stime di Confindustria e Assinform", dice Guido Scorza, avvocato tra i massimi esperti di copyright e hi-tech. Prevedibile che i produttori vorranno scaricare questa tassa sui consumatori, almeno in parte, come del resto è avvenuto con Cd e Dvd."

in riferimento a: Tassa su pc e telefonini per dare soldi alla Siae - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

giovedì 14 gennaio 2010

Aiuto, mi è sparito lo straniero

Grande Giuseppe Culicchia!

in riferimento a:

"Ieri mattina, saranno state le sette, ho deciso di comprarmi un fucile per sparare ai negri. Ma prima avevo voglia di una spremuta d'arancia. Suina o no, la vitamina C non è mai troppa. Solo che in cucina le arance erano finite. «Peru!», ho chiamato. Zero. Ho cercato la domestica peruviana dappertutto, anche nel sottoscala dove la teniamo. Niente. Mi sono chiesto: che Paola le abbia dato un altro giorno di libertà, dopo quello dello scorso anno? Ma mia moglie dormiva. Non volevo disturbarla. Allora ho deciso di far colazione al caffè. Tanto, mi sono detto, devo andare a comprarmi il fucile. E poi il mercato è dietro l'angolo, prendo pure le arance. Così sono sceso."
- Aiuto, mi è sparito lo straniero - LASTAMPA.it (visualizza su Google Sidewiki)

La censura serve?

Secondo la Cina si, il cui governo si sente in obbligo di guidare l'opinione pubblica.

in riferimento a:

"Pechino ha emesso la propria sentenza. E, salvo clamorosi dietrofront rispetto alle dichiarazioni rilasciate mercoledì, Google dovrà presto fare le valigie e lasciarsi alle spalle l'esperienza all'ombra della Grande Muraglia. I vertici della compagnia di Mountain View avevano infatti spiegato di non volere più sottostare alla censura imposta dal governo cinese, che sostanzialmente limita le ricerche di informazioni pretendendo l'introduzione di filtri che evitino la circolazione di notizie considerate scomode. La portavoce governativa Jang Yu oggi ha annunciato la versione ufficiale dell'esecutivo guidato da Wen Jiabao: le imprese straniere «sono le benvenute» su Internet se «agiscono in accordo con la legge» cinese. Come dire: potete stare, ma solo se fate come diciamo noi. Ovvero, se i filtri imposti alle ricerche degli utenti restano."
- Cina, risposta a Google: la censura serve - Corriere della Sera (visualizza su Google Sidewiki)

Chiedo venia...

Sembra che mi sia impuntato su Berlusconi, ma purtroppo lui e' una fonte inesuaribile di schifo e vergogna.

in riferimento a:

"Il Csm si occuperà delle frasi pronunciate mercoledì a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che durante l'incontro con la stampa a margine del Consiglio dei ministri aveva paragonato «l'aggressione» giudiziaria nei suoi confronti a quella fisica subita in piazza Duomo a Milano per mano di Tartaglia. La prima commissione di Palazzo dei Marescialli ha infatti deciso di acquisire i giornali che riportano le dichiarazioni di Berlusconi e di inserirle nell'ampia pratica a tutela di magistrati oggetto in passato di accuse rivolte dal premier. Questo fascicolo pende da tempo e riguarda in particolare i giudizi espressi dal presidente del Consiglio sui magistrati delle Procure di Palermo e di Milano che hanno riaperto le indagini sulle stragi mafiose e sui giudici del processo Mills."
- Accuse ai Pm, interviene il Csm - Corriere della Sera (visualizza su Google Sidewiki)

Non solo salviamolo dalla galera ma diamogli anche più soldi.

"Anche il deputato Paolo Gentiloni (Pd) sottolinea le "sorprese" contenute nel decreto: il taglio della pubblicità a Sky che coincide con un aumento degli spot sulle reti private gratuite (come Mediaset); i minori sostegni ai produttori indipendenti di film e fiction; le nuove norme antitrust (che impediscono ogni azione contro Mediaset, malgrado abbia moltiplicato i suoi canali grazie al digitale terrestre). Oggi - alle 13 - Pd, Udc e Italia dei Valori terranno una conferenza stampa di attacco conto il decreto."

in riferimento a: Video su internet, stretta del governo "Rispettare il diritto d'autore" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Ovazione per Clint Eastwood e Morgan Freeman

Non vedo l'ora di vederlo!

"Mai in una sala cinematografica avevo visto tutti gli spettatori, ma proprio tutti - 215 - alzarsi in piedi e applaudire un film in modo così caldo e convinto. È successo ieri a Parigi in un cinema del boulevard Saint Germain alla fine di "Invictus" che racconta e celebra la vittoria del Sudafrica nella coppa del mondo di rugby del 1995.

Era l'anno successivo all'elezione di Nelson Mandela alla presidenza della Repubblica.

Ed è stato uno spettacolo più emozionante dello spettacolo perché i parigini sono freddi e cortesi e anche al cinema non si fanno troppo incantare dalle ribalte fatate. Invece ieri sera, dopo un'ora e mezza di epica dello sport coniugata con la democrazia e con l'antirazzismo, non sembrava più di essere al cinema ma a teatro o meglio ancora allo stadio Ellis Park di Johannesburg dove appunto i ragazzi verde oro, gli Springbocks, battevano gli avversari, i leggendari All Blacks della Nuova Zelanda, ma soprattutto battevano i pronostici e se stessi, l'apartheid, l'odio razziale, i pregiudizi che sino ad allora, sotto la commedia del tifo civile ed elegante, avevano incarnato e simboleggiato."

in riferimento a:

"Mai in una sala cinematografica avevo visto tutti gli spettatori, ma proprio tutti  -  215  -  alzarsi in piedi e applaudire un film in modo così caldo e convinto. È successo ieri a Parigi in un cinema del boulevard Saint Germain alla fine di "Invictus" che racconta e celebra la vittoria del Sudafrica nella coppa del mondo di rugby del 1995. Era l'anno successivo all'elezione di Nelson Mandela alla presidenza della Repubblica. Ed è stato uno spettacolo più emozionante dello spettacolo perché i parigini sono freddi e cortesi e anche al cinema non si fanno troppo incantare dalle ribalte fatate. Invece ieri sera, dopo un'ora e mezza di epica dello sport coniugata con la democrazia e con l'antirazzismo, non sembrava più di essere al cinema ma a teatro o meglio ancora allo stadio Ellis Park di Johannesburg dove appunto i ragazzi verde oro, gli Springbocks, battevano gli avversari, i leggendari All Blacks della Nuova Zelanda, ma soprattutto battevano i pronostici e se stessi, l'apartheid, l'odio razziale, i pregiudizi che sino ad allora, sotto la commedia del tifo civile ed elegante, avevano incarnato e simboleggiato."
- Parigi, tutti in piedi per il film anti-apartheid Ovazione per Clint Eastwood e Morgan Freeman - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Silvio non riduce le tasse!

pero' invece si modifica le leggi per non andare in galera... ocio ocio ocio!

in riferimento a:

""L'attuale situazione di crisi non permette nessuna possibilità di riduzione delle imposte". Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri, nega che nel futuro del governo ci sia un taglio delle tasse. Scatenando la reazione dell'opposizione che accusa il premier di non mantenere le promesse fatte e di governare in modo "irresponsabile"."
- Tasse, scontro governo-opposizione Berlusconi: "Non le riduco". Pd: "Irresponsabile" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Bettino craxi uno statista... ma che cazz?!?!?!?

"Un "capro espiatorio" e uno "statista" che non ha bisogno di essere riabilitato. Bettino Craxi è stato definito così dal direttore del Tg1. Augusto Minzolini ha sferrato un duro attacco alla storia dell'inchiesta su tangentopoli, a dieci anni dalla scomparsa del leader socialista, morto ad Hammamet in Tunisia il 19 gennaio del 2000. Sempre al Tg1 ha parlato anche Massimo D'Alema: "Dovremmo discutere di Craxi, che è una figura importante nella storia italiana, con maggiore distacco. Ormai fa parte della storia del Paese. Questo ci aiuterebbe a vederne le qualità accanto agli errori". E Antonio Di Pietro ha annunciato che querelerà il direttore del Tg1."

"Antonio di pietro, leader dell'Idv, ha risposto a stretto giro di posta al direttore del Tg1: "Querelerò Minzolini e lo denuncerò alla Camera, perché chi è pagato con il canone non può permettersi di raccontare parzialità", ha detto l'ex pm. "Minzolini - ha continuato Di Pietro - non può paragonare un corrotto al Papa. Bettino Craxi è stato più volte condannato per corruzione con sentenza passata in giudicato. I soldi non finirono al partito, ma in conti propri. Ha anche ricevuto miliardi sul conto All Iberian da un imprenditore televisivo che si chiama Silvio"."

in riferimento a: Minzolini al Tg1 difende Bettino Craxi "Uno statista, non serve riabilitazione" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Salvate il soldato Silvio!

Dalla galera, ovvio!

in riferimento a:

"Il presidente del Consiglio ha in mano molte carte da giocare: il processo breve al Senato (cancella i suoi processi); il legittimo impedimento alla Camera (introduce una norma temporanea che consente il rinvio del processo del Cavaliere, in vista dell'approvazione della riforma costituzionale); tre decreti passepartout (milleproroghe, trasferimenti d'ufficio dei magistrati, piano carceri) che possono ospitare, last minute, l'asso (o gli assi) che nasconde nella manica."
- Emendamento sul reato di corruzione Ecco l'asso segreto per salvare Silvio  - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

mercoledì 13 gennaio 2010

Il cinema e la crisi che non arriva

!Anche quest'anno il cinema non è in crisi. Eppure prima o poi ci deve andare, sono anni che lo sentiamo ripetere! Certo, i numeri sviluppati dalle sale non sono più quelli degli anni '70 e di certo il videonoleggio come lo conosciamo sta lentamente morendo ma se si guarda agli ultimi 7 anni di incassi delle sale è difficile parlare di crisi. Nonostante ci venga ripetuto con sempre maggiore insistenza che il cinema è in agonia e che le sale chiuderanno anche per colpa della pirateria le cose non sembrano stare esattamente così.!

in riferimento a: Il cinema e la crisi che non arriva (visualizza su Google Sidewiki)

martedì 12 gennaio 2010

Nel mentre, nella lontana Irlanda...

Questa notizia fa sembrare gli irlandesi terribilmente ingenui... noi facciamo di peggio e ci scagliamo contro ce lo fa notare!

in riferimento a:

"Il primo ministro dell'Ulster, Peter Robinson, leader del partito unionista Dup, si è autosospeso dall'incarico per sei settimane e ha chiesto alla collega Arlene Foster, attualmente ministro locale per le imprese, di prendere il suo posto. La decisione è stata presa in seguito allo scandalo scoppiato per la relazione di sua moglie Iris, 60 anni, con un diciannovenne al quale aveva prestato 50mila sterline."
- Travolto dallo scandalo lascia il premier nord-irlandese - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Berlusconi che uomo di grande "M"!

Sentite che cosa dichiara il vostro Presidente del Consiglio, complimenti!

in riferimento a:

"Arrivano i commensali e lui dichiara perentorio: "O i giudici decidono nel senso che sostengo io o faccio una dichiarazione a reti unificate per dire che la magistratura è molto peggio della mafia". Il "senso" di Berlusconi è presto detto: la Cassazione deve annullare la sentenza perché i pm di Milano hanno artatamente posticipato di un anno la data del reato e quindi la decorrenza della prescrizione. Se il delitto di corruzione è stato commesso nel '99 e non nel 2000 Mills se ne può tornare a Londra tranquillo e lui può governare sereno. Grandi riforme all'insegna del partito dell'amore? Immunità per tutti? Solo bubbole. Il premier pensa a se stesso, fa riscrivere il processo breve dal suo fido Ghedini che c'infila dentro almeno altre tre bombe ad personam, è intenzionato a chiedere al Colle un decreto per bloccare i processi. Alle ortiche il legittimo impedimento, in cui c'è troppa discrezionalità dei giudici. Per Napolitano la richiesta è ben altra. Lui la spiega così: "Siccome ci sono le elezioni regionali e voglio stare tranquillo senza l'incubo dei processi, mi serve una soluzione indolore, per cui il presidente ci deve dare una mano. Un decreto, e stiamo tranquilli". <!-- // * variabili flash da modificare * // file_swfMiddle = "tv2_110110_250x250.swf"; // nome file swf da caricare file_gifMiddle = "tv2_110110_250x250.gif"; // nome file backup gif/jpeg caricare oas_widthMiddle = 250; // larghezza immagine oas_heightMiddle = 250; // altezza immagine oas_versione_flashMiddle = 6; // * fine parte modificabile * // coordinateMiddle ="width="+oas_widthMiddle+" height="+oas_heightMiddle; oas_swfMiddle ="http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/"+file_swfMiddle+"?clickTag=http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/politica/interna/20389390/Middle/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/tv2_110110_250x250.html/39666562333465383462313764326530?"; oas_gifMiddle ="http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/"+file_gifMiddle; if(!document.body) document.write("<html><body>"); OASd = document; var plug = false; var flashVersion = -1; var minFlashVersion = oas_versione_flashMiddle; if(navigator.plugins != null && navigator.plugins.length > 0){flashVersion =(navigator.plugins["Shockwave Flash 2.0"] || navigator.plugins["Shockwave Flash"]) ? navigator.plugins["Shockwave Flash" +(navigator.plugins["Shockwave Flash 2.0"] ? " 2.0" : "")].description.split(" ")[2].split(".")[0] : -1; plug = flashVersion >= minFlashVersion;} else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf("webtv/2.6") != -1){flashVersion = 4;plug = flashVersion >= minFlashVersion;} else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf("webtv/2.5") != -1){flashVersion = 3;plug = flashVersion >= minFlashVersion;} else if(navigator.userAgent.toLowerCase().indexOf("webtv") != -1){flashVersion = 2;plug = flashVersion >= minFlashVersion;} else if((navigator.appVersion.indexOf("MSIE") != -1) &&(navigator.appVersion.toLowerCase().indexOf("win") != -1) &&(navigator.userAgent.indexOf("Opera") == -1)){var oasobj; var exc; try{oasobj = new ActiveXObject("ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.7"); flashVersion = oasobj.GetVariable("$version");} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject("ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.6"); version = "WIN 6,0,21,0"; oasobj.AllowScriptAccess = "always"; flashVersion = oasobj.GetVariable("$version");} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject("ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3"); flashVersion = oasobj.GetVariable("$version");} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject("ShockwaveFlash.ShockwaveFlash.3"); flashVersion = "WIN 3,0,18,0";} catch(exc){try{oasobj = new ActiveXObject("ShockwaveFlash.ShockwaveFlash"); flashVersion = "WIN 2,0,0,11";} catch(exc){flashVersion = -1;}}}}} plug =(flashVersion != -1)? flashVersion.split(" ")[1].split(",")[0] >= minFlashVersion : false;} if(plug) { oas_vis_Middle = 1; document.write("<div id=\"FinContentMiddle1\"></div>"); function loadFlashMiddle1(){ if(navigator.userAgent.indexOf("MSIE") != -1 && navigator.userAgent.indexOf("Opera") == -1){ if (extFlashMiddle1.readyState == "complete") { FlashObject(oas_swfMiddle, "OAS_AD_Middle", coordinateMiddle, "opaque", "clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000" ,minFlashVersion, "FinContentMiddle1"); extFlashMiddle1.onreadystatechange = ""; } extFlashMiddle1.onreadystatechange = loadFlashMiddle1; } else { OASfp=" Menu=FALSE swModifyReport=TRUE width="+oas_widthMiddle+" height="+oas_heightMiddle+" "; if (minFlashVersion == 6) { OASd.write("<object id=\"techsource_Middle\" classid=\"clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\" codebase=\"http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=6,0,0,0\""+OASfp+">"); } else if (minFlashVersion == 7) { OASd.write("<object id=\"techsource_Middle\" classid=\"clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\" codebase=\"http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=7,0,0,0\""+OASfp+">"); } else if (minFlashVersion == 8) { OASd.write("<object id=\"techsource_Middle\" classid=\"clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\" codebase=\"http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=8,0,0,0\""+OASfp+">"); } else if (minFlashVersion == 9) { OASd.write("<object id=\"techsource_Middle\" classid=\"clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\" codebase=\"http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=9,0,0,0\""+OASfp+">"); } else { OASd.write("<object id=\"techsource_Middle\" classid=\"clsid:D27CDB6E-AE6D-11cf-96B8-444553540000\" codebase=\"http://download.macromedia.com/pub/shockwave/cabs/flash/swflash.cab#version=6,0,0,0\""+OASfp+">"); } OASd.write("<param name=src value=\"http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/"+file_swfMiddle+"\"><param name=allowScriptAccess value=always><param name=quality value=autohigh><param name=loop value=true><param name=play value=true><param name=menu value=false><param name=wmode value=opaque><param name=FlashVars value=\"clickTag=http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/politica/interna/20389390/Middle/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/tv2_110110_250x250.html/39666562333465383462313764326530?\">"); OASd.write("<embed src=\"http://oas.repubblica.it/0/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/"+file_swfMiddle+"\""+OASfp+"pluginspage=\"http://www.macromedia.com/shockwave\" type=\"application/x-shockwave-flash\" width="+oas_widthMiddle+" height="+oas_heightMiddle+" PLAY=true LOOP=true QUALITY=autohigh WMODE=opaque FlashVars=\"clickTag=http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/politica/interna/20389390/Middle/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/tv2_110110_250x250.html/39666562333465383462313764326530?\" allowScriptAccess=always>"); OASd.write("</embed></object>"); } } loadFlashMiddle1(); } else { oas_vis_Middle = 1; OASd.write('<a href="http://oas.repubblica.it/5c/repubblica.it/nz/politica/interna/20389390/Middle/OasDefault/Wind_CopyTV_NwInf_SqIns_110110/tv2_110110_250x250.html/39666562333465383462313764326530?" target="_blank"><img src="'+oas_gifMiddle+'" width='+oas_widthMiddle+' height='+oas_heightMiddle+' border=0 alt=""></a>'); } if(!document.body) document.write("</body></html>"); //-->"
- Pronto un decreto blocca-processi "E se condannano Mills vado in tv" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

lunedì 11 gennaio 2010

Kin-Ball o Tchouk-Ball?

Kinball: si gioca in tre squadre, ognuna di colore diverso, di quattro persone con una palla di 1.2 metri di diametro. Chi attacca decide e chiama il colore della squadra che deve difendere. Chi difende deve impedire che la palla tocchi terra, e chi attacca deve colpire la palla per fare si che invece tocchi il pavimento.
http://en.wikipedia.org/wiki/Kin-Ball


Tchoukball: due squadre con una palla da pallamano. Chi attacca deve lanciare la palla contro una rete, e chi difende deve prendere la palla al volo che ha appena rimbalzato su di essa.
http://it.wikipedia.org/wiki/Tchoukball

giovedì 7 gennaio 2010

Ciao Antonio!

Anche l'Isana Rugby partecipa al cordoglio.
Purtroppo il funerale e' gia' stato fatto (cosi' mi e' stato detto dal responsabile dell'Amatori Catania).

in riferimento a:

"Si è spento all'età di 62 anni Antonio Valenti, estremo di grande valore che ha militato per quasi due decenni, a cavallo tra il 1963 e il 1980, con la gloriosa maglia biancorossa. Soprannominato, per il proprio look, "Bobby Solo", lasciò Catania per Torino dove divenne professore di Educazione Fisica. Al termine dell'attività agonistica ricoprì la carica di presidente del comitato regionale Rugby Piemonte. La società Amatori Catania Rugby e tutti i suoi atleti si unisce affettuosamente al cordoglio della moglie Daniela e di tutta la famiglia Valenti."
- Amatori Rugby Catania - Official Site (visualizza su Google Sidewiki)

Modifichiamo la Costituzione!

Ovvio che modificare la Costituzione e fare leggi per non mandare Berlusconi in galera siano ora più che mai necessarie. Lottare le mafie e' una cosa invece meno importante. Spero che si noti il sarcasmo di questo post.

in riferimento a:

"Il procuratore generale antimafia di Reggio Calabria Nicola Gratteri traccia un identikit dell'organizzazione mafiosa: "Hanno bazooka e missili terra aria e grazie al monopolio sulla cocaina hanno fondi economici immensi''"
- ''La 'ndrangheta sempre più ricca'' - Video - RepubblicaTv - la Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Schizza la benzina!

Secondo me la modifica della Costituzione ed il Lodo Alfano servono a risolvere questo problema dei benzinai comunisti.

in riferimento a:

"La Befana ha portato una raffica di rialzi per i carburanti. Dopo gli aumenti decisi dall'Agip martedì scorso, dal monitoraggio diffuso da quotidianoenergia.it emerge che i prezzi di riferimento per benzina e gasolio sono aumentati per tutte le compagnie: la verde ha in molti casi sfondato quota 1,35 euro al litro mentre il gasolio sfiora 1,20. Al livello più alto di prezzo la Shell (+0,015 a 1,352 euro) mentre la Esso vende il carburante a 1,336 euro al litro (+0,012)."
- Carburanti, prezzi in rialzo per benzina e diesel la verde a 1,35 euro, il gasolio verso 1,2 euro - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Bonino / Polverini

Anche io, se i candidati sono la Bonino e la Polverini, sto' con la Polverini.

in riferimento a:

"L'Udc sembra sciogliere le ultime riserve per le regionali nel Lazio. "Se i candidati sono Bonino e Polverini, noi siamo con la Polverini", ha detto il centrista Pier Ferdinando Casini, in un'intervista al Tg2. Anche Zingaretti ha terminato le consultazioni per individuare un candidato di centrosinistra: "A questo punto - ha detto al segretario Bersani - o si individua una forte e autorevole candidatura di carattere nazionale o occorre verificare la possibilità di sostenere la candidatura di Emma Bonino"."
- Regionali, nel Lazio il Pd vicino alla Bonino L'Udc: "Se è così stiamo con la Polverini" - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)

Legge salva-Berlusconi...

Con tutti i problemi che ci sono in Italia sembra che la modifica della Costituzione e l'immunità di Berlusconi siano le cose più importanti. Disoccupazione, mafia, evasione fiscale, tasse mal gestite, delinquenza minorile, malasanità, sistema dei trasporti allo sbando, costo della vita, la Cina che ci invade, razzismo, integrazione, inquinamento e raccolta differenziata, energie alternative, etc... ma in Italia e' importante solo salvare Berlusconi dai giudici comunisti che lo odiano.

in riferimento a:

"Questa volta sarà un lodo "reiterabile". E non sarà neppure "rinunciabile". Significa che Berlusconi non solo ne fruirà subito, in quanto premier, ma ne potrà godere anche nel corso della legislatura o in una successiva qualora dovesse occupare un'altra delle tre alte cariche (presidenti Repubblica, Senato, Camera) "protette" dal futuro scudo costituzionale per congelare i processi penali in corso. Non solo: al lodo ter, che arriva dopo i due già bocciati dalla Consulta e firmati da Schifani e Alfano, né il Cavaliere né gli altri vertici dello Stato potranno rinunciare. Giusto il contrario di quanto prevedeva il lodo Alfano, col quale, finito l'incarico, il premier doveva affrontare di nuovo il dibattimento."
- Ecco il lodo in formato costituzionale si potrà usare anche cambiando carica - Repubblica.it (visualizza su Google Sidewiki)